Il tema dell'Edizione 2019: A passo lento

Un ottavo appuntamento ci attende per parlare di sostenibilità nelle Alpi. Una sostenibilità che abbiamo voluto e vogliamo declinata secondo i tre parametri caratterizzanti: ambiente, società, economia.

Il 2019 è l’anno del turismo lento e sostenibile, a decretarlo è stato l’ex Ministro dei Beni Culturali e Turismo Dario Franceschini in occasione della presentazione dell’Atlante digitale dei cammini, il nuovo portale del MiBAC dedicato a chi vuole viaggiare in Italia a passo lento.

Dopo l’Anno Nazionale dei Cammini (2016), l’Anno Nazionale dei Borghi (2017) e quello del Cibo (2018), il 2019 è dedicato a tutti coloro, residenti e visitatori, che vivono a ritmi slow e a stretto contatto con la natura, lontano dalla frenesia di tutti i giorni o semplicemente che vogliono adottare uno stile di vita più sano. 

Un’occasione che la Valle Camonica accoglie a braccia aperte: un’esortazione a scoprire o ri-scoprire il territorio attraverso itinerari lenti, intelligenti e sostenibili, in grado di valorizzare gli aspetti ambientali, culturali, materiali ed immateriali che ne determinano il suo essere. 

Del resto la valorizzazione turistica sostenibile non può prescindere dalla convinzione e dal coinvolgimento attivo e partecipativo dei residenti, il cui orgoglio è un volano di politiche virtuose. Un “passo lento”, ma dare valore alla lentezza appartiene da sempre all’identità delle genti di montagna.

 

 

La Valle Camonica e i suoi quasi 1.600 km di sentieri sono pronti ad accogliere questa “lenta” ma  epocale rivoluzione!